Mario Zarpellon in visita alla casa di Seveso della Fondazione Maddalena Grassi

Abbiamo avuto l’onore di ricevere in visita un caro amico di Fondazione Maddalena Grassi: Mario Zarpellon!

“L’incontro tra la Fondazione e i coniugi Zarpellon avviene nel 1992 per iniziativa di Fiorenzo Tagliabue, che raccoglie la volontà dei coniugi Mario e Gina di ritirarsi dall’abitazione di Seveso ormai troppo grande per loro e di fare continuare in qualche modo proprio lì un’opera della Provvidenza, la stessa che aveva permesso loro in lunghi anni di vita coniugale di accogliere una ventina di minori in affido oltre ai tre figli naturali ormai cresciuti e sistemati. L’idea che prende corpo è di adattare l’edificio ad ospitare dieci malati di Aids” (A.Pirola, La casa, la cura – ti ho incontrato per sempre, pp. 23-24, Itaca 2016).

Questo incontro ci ricorda da dove è nata la casa di Seveso, e questo ci riempie il cuore di gratitudine: è anche grazie a Mario e Gina che la casa di Seveso ha radici solide e profonde.